Associazione Culturale 'INTRECCI' 

 

                                                                                                  

    

Home
Su

 

Manuela Pompas

Due parole di presentazione

Credo di essere una giornalista anomala, o per lo meno con due anime: una è quella della professionista che si occupa di sondare un campo specifico, il paranormale e la New Age, che ho affrontato per 30 anni su "Gioia" tentando con molta fatica di mantenere una posizione neutrale (usando ad esempio molti condizionali, mettendo in dubbio quello in cui credevo. Perché il giornalista non deve sapere, ma solo riferire…).

L'altra faccia, quella che amo di più, è quella della curiosa, ma anche della studiosa, della sensitiva, che cerca di aiutare gli altri nel difficile percorso della conoscenza di sé. Tutto quello che scrivo è stato sperimentato, vissuto in prima persona. In qualche modo sono stata una pioniera nel campo del paranormale, ma soprattutto in quello ancora molto controverso della ricerca delle vite passate, che oggi incomincia ad interessare anche psichiatri e psicoterapeuti.

Così, anche il mio 14° libro, "Medianità, una strada verso il futuro" nasce da un percorso individuale, dalla ricerca di un modo di vivere proteso alla ricerca di una spiritualità che nasce nel profondo del proprio essere, valido per chiunque, indipendentemente dalla religione che si professa.  

La mia storia è nella prima parte del libro: quello che mi contraddistingue nel mio lavoro di scrittrice e giornalista non è tanto uno stile particolare, ma l'uso della sensitività per capire i personaggi che incontro e della scrittura vibrazionale, che consiste nell'immettere energia nelle parole, per raggiungere il livello subliminale e infondere una carica positiva.

Questo libro vuole proporre un percorso per sviluppare le proprie potenzialità e dare un colore più acceso alla propria vita. Comunicare con l'invisibile, con le entità disincarnate o con i maestri che seguono il nostro cammino dall'aldilà, significa superare la dimensione terrena e ritrovare quella dello spirito, del divino che ci ha creati.

 

Biografia

Manuela Pompas, giornalista e scrittrice, è nata a Milano sotto il segno dell'Acquario, ma con radici mediterranee, profondamente sentite. Ha discendenze greche e spagnole (il suo cognome deriva da Ponepax, porta la pace). E' sposata con Carlo Biagi, musicista e pubblicitario, autore di libri sui viaggi fuori dal corpo. Insieme hanno fatto un percorso di ricerca interiore e anche un figlio, Francesco, oggi adolescente. Redattrice di Gioia fino al 2000, negli anni '70 si è occupata soprattutto di spettacolo e ha svolto inchieste legate ai problemi femminili. Poi, dopo un'inchiesta sui sensitivi, si è occupata prevalentemente di parapsicologia, con inchieste su medium, sensitivi e pranoterapeuti. Da allora conduce inchieste nel campo della medicina olistica, del mondo paranormale e delle discipline New Age. Il suo fine, nello scrivere, non è quello di fare sensazione, ma di trovare le chiavi per scoprire il mondo interiore e trovare la via del benessere, per vivere meglio e connettersi con le dimensioni dello spirito.

 

Tematiche di cui si è occupata

Come giornalista, ma anche sul piano personale, partecipando a numerosi workshop, ha approfondito tutti i temi della parapsicologia, dalla sensitività (doti Esp e Pk), alla medianità e la pranoterapia. In questi anni anche a livello scientifico c'è stato un cambiamento nella ricerca, che si è riflesso nelle sue inchieste: gli scienziati, in America, hanno tralasciato lo studio dei fenomeni per approfondire gli stati modificati di coscienza e lo sviluppo del potenziale umano. Ed è questa la direzione delle discipline New Age, che aiutano l'individuo ad attivare le proprie capacità, per vivere meglio. In questa ottica, ha affrontato anche le tematiche e le tecniche legate alla psicologia (tra cui ipnosi, tecniche di rilassamento e di visualizzazione, rebirthing), le medicine naturali (omeopatia, floriterapia, agopuntura, cromoterapia, cristalloterapia, medicina ayurvedica) e le discipline umanistiche (bioenergetica, gestalt, tecniche corporee, psicologia transpersonale).

 Libri

*        "Siamo tutti sensitivi" (Siad, 1980)

*        "I poteri della mente" (Rizzoli, 1983, e Bur, oltre 70.000 copie).

*         "Reincarnazione" (Rizzoli, 1984 e Bur).

*        "Aura, la luce dell'anima" con Carlo Biagi (Sperling & Kupfer, '94).

*         "Diventare sensitivi" con Carlo Biagi (Sonzogno '94).

*        "La terapia R, guarire con la reincarnazione" (Oscar Mondadori).

*        "I poteri dello spirito: la chiaroveggenza (Oscar, 1998).

*        "L'aldilà esiste?" (Sperling & Kupfer).

·                    "I sogni dell'anima" con Carlo Biagi (Sperling & Kupfer, 2001).

 Corsi e reincarnazione

Nel '78 ha incominciato a tenere corsi di training autogeno, dinamica mentale e meditazione. Attualmente tiene un corso a Milano di meditazione e uno per lo sviluppo del potenziale psichico, per attivare le facoltà intuitive proprie di ogni uomo. Inoltre tiene work-shop di reincarnazione, che rimane la sua ricerca cardine: servendosi della regressione individuale o di gruppo, in uno stato di rilassamento profondo ma lucido, fa emergere le memorie delle vite passate al fine di trovare l'origine di alcuni problemi e traumi e soprattutto per dare una risposta ai problemi esistenziali e risvegliare la coscienza. Sta progettando di fondare una scuola per lo sviluppo del potenziale mentale.

 Dall'ultimo libro "Medianità, una strada verso il futuro" la IV di copertina

A volte ci si accosta al mistero per un bisogno profondo di conoscenza e di evoluzione interiore. Più spesso accade quando si viene colpiti da un dolore improvviso, a cui vogliamo dare un significato. Ma c'è anche chi desidera sviluppare queste doti, per ampliare il proprio orizzonte. E allora c'è chi tenta di comunicare con l'aldilà, servendosi della telescrittura, con il tabellone e il piattino, o della scrittura automatica, oppure rivolgendosi a un medium, o ancora provando a registrare le voci dell'aldilà. Certo questo è un universo affascinante e non privo di pericoli, in cui non è facile orientarsi. Che credibilità hanno questi personaggi che dicono di poter comunicare con l'altra dimensione? E che fenomeni ci si può aspettare da un medium a effetti fisici? Che cos’è la transcomunicazione? Raccogliendo decine e decine di testimonianze, Manuela Pompas ha voluto disegnare una mappa di questo universo misterioso, che in qualche modo appartiene alla sua vita quotidiana. Leggiamo così di Roberto Setti, il medium del celebre Cerchio Firenze 77, nelle cui mani luminescenti si materializzavano piccoli gioielli. Per non parlare di Rosemary Altea o di Sue Rowlands, le cui performance spiritiche in teatro si sono trasformate in veri e propri show. Appassionata, documentata e fornita del senso critico necessario a non farsi abbagliare dai fenomeni più emozionanti, la Pompas ha composto un testo esauriente sulla comunicazione con l’aldilà, permettendoci di capirne gli scopi, i pericoli e le tecniche più adatte per ciascuno di noi. 

Vedi anche:   www.karmainstitute.it

SCUOLA DI SVILUPPO
La scuola si propone di svolgere dei corsi annuali per la conoscenza delle dinamiche cerebrali e mentali, al fine di conoscersi, vivere meglio e sfruttare il proprio potenziale, sul piano personale, professionale e sociale. Per attivare il potenziale psichico abbiamo studiato un percorso che parte dal rilassamento per approdare a tecniche più sofisticate, che negli Stati Uniti fanno parte della psicologia transpersonale. I corsi possono anche essere scelti singolarmente, ma sarebbe meglio seguire la nostra proposta come un percorso globale, per sviluppare in modo più approfondito le proprie capacità. Dopo ciascun corso, si possono seguire altre serate guidate, al fine di approfondire l’argomento prescelto.

 

 

 

se vuoi torna al menu principale o sottoHome

Per qualsiasi comunicazione contatta il web- administrator tramite una telefonata a 

 

Edoardo al n.ro 338-1225112 oppure una e-mail edoardo@intrecci.org  Grazie